FUTURBIOERBE

UNO SGUARDO ALLE TRADIZIONI PER INNOVARE L'AGRICOLTURA!

RICETTE

SALSA AL CREN ” ATTIVA METABOLISMO”

Ingredienti:

  • 3 cucchiai di rafano grattugiato
  • 2 cucchiaini di aceto di mele
  • 125g di yogurt magro di tipo denso (oppure ricotta)
  • un pizzico di sale e zucchero di canna

Preparazione:

Mescolare gli ingredienti fino ad ottenere una salsa, accompagna egregiamente il bollito, il roast-beaf, le carni alla griglia, il pesce e le uova. La rafanina e rafanolo presenti nella radice stimolano l’organismo e favoriscono l’eliminazione dei grassi accumulati.

CREN E MELE (SALSA DI CREN E MELE TIPICA CARNICA)

Ingredienti:

  • 1 radice di cren da 100 gr
  • 1 mela acidula
  • 50gr di zucchero
  • 1 dl. di aceto bianco
  • sale q.b.

Preparazione:

Pulite la radice di cren e pelatela, successivamente grattugiatela finemente in una ciotola, fate lo stesso con la mela. In un recipiente unite la radice, la mela con gli altri ingredienti e mescolate fino ad ottenere un composto ben amalgamato e dalla consistenza cremosa, quindi versatelo in un vaso a chiusura ermetica e conservatelo in frigo.

La salsa è ottima con il bollito, il prosciutto cotto, la selvaggina ed il cotechino.

VIS’CIE (FOGLIE DI RAPA DI VERZEGNIS)

Ingredienti:

  • 1 kg di foglie di rapa
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1/2 cipolla
  •  50 gr burro
  • 50 gr guanciale
  • 2 cucchiai di farina 00
  • 1 bicchiere di latte
  • sale e pepe

Preparazione:

Mondare e lavare le foglie, preferenzialmente raccolte dopo la prima gelata, poi tagliarle grossolanamente.

In un tegame preparare il soffritto con burro, l’aglio schiacciato, la cipolla tagliata finemente e del guanciale tagliato a dadini.

Quando la cipolla è appassita, aggiungere le foglie di rapa e cuocere per 10 minuti a fuoco basso. A parte preparare il condimento con latte e la farina da aggiungere poi al tegame, cuocere per ancora 10 minuti.

Servire caldo.

UFIEI (RAPE)

Ingredienti:

  • 1 kg di rape piccole
  • 50 gr di zucchero
  • 50 gr di burro
  • 5 cucchiai di acet bianco

Preparazione:

Pulire le rape e metterle a lessare in abbondante acqua salata per qualche minuto. Scolare le rape cotte, ma ancora ben sode e pelarle, poi tagliarle a fettine.

In una padella rosolarle nel burro per dieci minuti a fuoco vivo insieme all’aceto, lo zucchero, il sale ed il pepe. Si ottinene un piatto dal tipico sapore agrodolce.

SALSA DI ACHILLEA (Achillea millefolium) E DI CREN (Armoracia rusticana)

Ingredienti:

  • 30 foglie di Achillea
  • 1 cucchiaio di Senape
  • 2 cucchiai di cren grattugiato
  • 2 tuorli d’uovo
  • 1 Limone,
  • 1 cucchiaio di burro
  • sale, pepe

 

Preparazione:

Unite in un recipiente il succo di 1 limone, un cucchiaio di burro e pochissima acqua. Mettere il tutto sopra un fornello a bassa temperatura e miscelare il tutto con una frusta, fino ad ottenere una pasta densa.

Aggiungete poi il cren grattugiato, il pepe e le foglioline tritate di achillea.

Amalgamate bene e servite con le uova ed il pesce.

CROSTINI SFIZIOSI AL CREN

Ingredienti:

  • 40 gr di filetto di manzo (o pollo)
  • 1 baguette
  • 1 dl di panna fresca (anche di soia per ridurre le calorie)
  • 50gr di yogurt intero denso (per gli intolleranti ai latticini va bene di soia,etc)
  • 40 gr di cren grattuggiato
  • 4-5 steli di erba cipollina
  • 1 rametto di timo
  • 2 cucchiai di senape
  • 30 gr di burro
  • 1 dl di vino bianco secco
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe

Preparazione:

Tagliate la baguette in fette sottili e poi tostarle per 3-4 minuti al forno (se statico a 220°C, se ventilato a 190°C). Le fette possono essere insaporite prima della cottura con aglio e olio extravergine di oliva. Preparate la salsa di cren, unendolo allo yogurt, sale e pepe earomatizzandola con erba cipollina e timo. Spalmate la carne con la senape e poi fatela rosolare con del burro ed un po di olio fino a quando sarà bene rosolato. Poi aggiungere il vino, coprire e lasciar cuocere per 5 minuti a fiamma moderata. Aggiustate di sale e pepe.
Affettare la carne de disporla sacnora calda sulle fette di pane, caggiungere la salsa di crene e servire immediatamente.

FRITTATA DI GERMOGLI DI LUPPOLO SELVATICO

(Humulus lupulus)

 Ingredienti:

  • 600 gr di cime di luppolo
  • 1 cipolla
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 6 uova
  • Pepe e sale

Preparazione:

Lavare accuratamente le cime di luppolo e lessarle in  poca acqua salata; quando sono al dente sminuzzarle. Preparare il soffritto con la cipolla tritata, appena imbiondita aggiungere le cime di luppolo e lasciare insaporire per alcuni minuti.

Rompere le uova in una scodella , condirle con sale e pepe, aggiungere un cucchiaio di farina (a scelta il tipo di farina, se di grano duro, di Kamut od integrale) con del lievito e sbattere con la forchetta. (Alcuni per rendere l’impasto più morbido aggiungono due cucchiai di latte e del formaggio grattugiato).

Versare l’impasto nella padella e mescolare per amalgamare le cime di luppolo.

Girare la frittata per completare la cottura da entrambi i lati.

RISOTTO CON LE ERBE

Ingredienti per 6 persone:

  • 400g di riso Violone nano
  • 400g di erbe spontanee (tarassaco, silene, germogli di ortica, di luppolo, di pungitopo, di papavero, asparagi selvatici)
  • 25g di burro
  • 3 cucchiai di olio d’oliva
  • mezza cipolla tritata
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • 40g di lardo
  • brodo di verdure
  • burro fuso
  • formaggio gratuggiato

Preparazione:

Se i germogli raccolti sono giovani e piccoli basterà lavarli; altrimenti sarà necessaria una precottura in acqua salata. Per poi strizzarle e tritarle grossolanamente. Si consiglia la pre-cottura in pentola a pressione, la cottura è più breve e mantiene inalterate le proprietà nutrizionali delle verdure.

Mettere a soffriggere in una casseruola il burro, l’olio e le cipolle; appena la cipolla sarà caramellata metterci le verdure e cuocere a fuoco lento.

Versare il riso con un po’ di brodo e farlo tostare, aggiungere altro brodo poco per volta, fino a cottura ultimata. Per mantecare il riso aggiungere del burro fuso, del formaggio ed aggiustare con pepe e sale.

Il segreto di questo risotto è riuscire ad amalgamare le quantità corrette delle diverse erbe, creando un unicum di sapore senza che nessuna di queste predomini sulle altre. Tale segreto è gelosamente custodito dalle famiglie e non compare in alcune ricetta tipica locale.

La ricetta qui descritta può essere modificata, utilizzando come unica erba il Silene (400g).

RISOTTO CON I GERMOGLI DI LUPPOLO

Ingredienti:

  • 300 g di riso Vialone nano
  • 500 g di germogli di luppolo
  • 2 scalogni
  • 1l di brodo vegetale
  • 40 g di burro
  • 40 ml di olio extravergine d’oliva
  • sale
  • grana padano

Preparazione:

In una pentola far soffriggere lo scalogno e poi aggiungere i germogli precedentemente lavati e mondati. Dopo 5 minuti aggiungere il riso e tostarlo per circa un minuto. Poi aggiungere gradatamente il brodo per completare la cottura (circa 15 minuti), al termine spegnere ed aggiungere il grana padano e del burro per mantecare.

RISOTTO CON SILENE E GERMOGLI DI LUPPOLO

Ingredienti:

  • 300 g di riso Vialone nano
  • 150 g di germogli di luppolo
  • 150 g di silene
  • 1 porro
  • 1 cipolla
  • 1 l di brodo vegetale
  • 50 g di parmigiano grattuggiato
  • 50 g di burro
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale e pepe

Preparazione:

Pulire e lavare i germogli raccolti e tagliarli a pezzetti insieme alla cipolla ed il porro, usare il mix delle piante per il soffritto e cuocere lentamente per almeno deci minuti.

Aggiungere il riso e tostarlo con le verdure ormai cotte. Completare la preparazione aggiungendo il brodo vegetale già caldo. A cottura ultimata aggiungere del burro ed il formaggio per mantecare.

CREMA DI LUPPOLO

Ingredienti:

  • 600g di luppolo
  • 500 g di patate
  • 2 dl di panna da cucina
  • metà cipolla

Preparazione:

Preparare un soffritto con la cipolla e rosolare le patate precedentemente sbucciate, poi aggiungere dell’acqua salata per lessarle. Dopo quindici minuti circa aggiungere i germogli di luppolo.  A fine cottura frullare tutto ed aggiungere della panna per rendere la crema più densa e vellutata.

(Per rendere la ricetta più leggera è possibile aggiungere la panna vegetale al posto della tradizionale)

ZUPPA DI LUPPOLO

Ingredienti:

  • 300 g di germogli di luppolo
  • 3 uova
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio extravergine d’oliva
  • formaggio grattugiato

Preparazione:

Lessare e lavare i germogli di luppolo e metterli nel soffritto con l’aglio, poi insaporirli con sale e pepe. Aggiungere poi un litro e mezzo di acqua. Portare ad ebbolizione e poi aggiungere le uova che dovranno essere strapazzate con la forchetta. La zuppa è pronta quando le uova si rapprendono.

Spegnere il fuoco ed insaporire a piacere con formaggio ed erbe aromatiche.

ERBE DI CAMPO

Ingredienti:

  • 1 kg di erbe selvatiche di primavera
  • bicarbonato (per conservare il colore verde delle erbe)
  • 80g di pancetta a dadini
  • 30g di burro
  • uno spicchio di aglio tritato
  • sale e pepe

Pulire le erbe e lessarle in abbondante acqua salata con del bicarbonato. Contemporaneamente far rosolare in una padella il burro, il trito di aglio insieme alla pancetta; aggiungere le verdure tritate grossolanamente e far insaporire. Regolare di sale e pepe e mescolate. Servite calde, come contorno.

AGNELLO CON CREN (RICETTA FRIULANA)

Ingredienti (4 persone):

  • coscia d’agnello (circa 800gr)
  • 50gr burro
  • 1 cipolla o scalogno
  • 5 cucchiai di aceto
  • erbe aromatiche: timo, alloro, prezzemolo e cren
  • 5 cucchiai di brodo
  • sale e pepe
  • cren

Preparazione:

Preparare il soffritto mettendo in una casseruola le erbe aromatiche con 20gr di burro, la cipolla e aggiungere gradatamente l’aceto ed il brodo fino alla bollitura. Aggiungere la carne di agnello, precedentemente tagliata a pezzi e cuocere tutto a fuoco basso, fino alla riduzione del liquido ed alla cottura della carne. Finire di rosolare la carne e poi disporla in un piatto caldo con un po del sugo rimasto. Nel frattempo in un tegamino preparate il condimento della carne: fate sciogliere il burro fino alla doratura per poi unirvi il cren (grattugiato o tagliato a scaglie) ed il prezzemolo tritato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: