FUTURBIOERBE

UNO SGUARDO ALLE TRADIZIONI PER INNOVARE L'AGRICOLTURA!

RAPA DI VERZEGNIS


Storicamente la rapa era una delle coltivazioni più importanti per la cucina regionale, testimoniata dal fatto che compare pure negli stemmi del comune di Ovaro (Udine) e nello stemma del Borgo San Rocco di Gorizia, chiamato anche Borgo degli Ufiei (rape).

La «Brovada» e’ sempre stata un piatto povero per i poveri e rappresenta per la sua semplicita’ e storia una testimonianza etnografica ed evolutiva della cucina del Friuli-Venezia Giulia. Nel 2009 il Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali ha riconosciuto la denominazionedi origine protetta “Brovada” (Gazzetta n.78 del 3 aprile 2009). L’ecotipo locale di rapa bianca dal colletto viola (Brassica rapa L. var. rapa Hart ), «rapa da brovada» e’ iscritto al registro regionale per la «tutela delle risorse genetiche autoctone di interesse agrario e forestale» della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia alla sezione vegetali.

La rapa di Verzegnis è un ecotipo locale di Brassica rapa subsp. rapa, che era coltivata dagli abitanti dell’omonimo paese sia come fonte di sostentamento umano ed animale che come fonte di reddito. La curiosità è che gli abitanti del comune di Verzegnis in dialetto carnico sono chiamati Gnaùs ovvero rapa, fatto che rimarca l’importanza di questo vegetale nella storia e tradizione agricola regionale.

Attualmente la rapa di Verzegnis è poco coltivata e conosciuta non solo in Carnia ma in tutta la regione Friuli Venezia Giulia. Le maggiori difficoltà legate alla coltivazione sono dovute al difficile reperimento del seme ed alla diminuzione dei coltivatori (pochi e principalmente anziani).

L’attività sperimentale ricade all’interno del progetto FuturBioErbe che come scopo principale ha quello di recuperare e salvaguardare la rapa di Verzegnis incentivandone la coltivazione biologica e promuovendone la diffusione sul territorio.

Rapa di Verzegnis dalla tipica colorazione violacea

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 28/08/2012 da in Agricoltura, Ambiente e Biodiversità, cultura, tecnologie alimentari, Tradizioni.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: